Tag: aperitivo

Cocktail

Anno nuovo, cocktails nuovi.

Il 2020 vi sembra già una fotocopia del 2019? Avete bisogno di novità, il giusto fremito o una bella botta di vita? Stiamo studiando per voi una “cinquina” magica, in grado di darvi la giusta scossa per affrontare il nuovo anno appena iniziato!

Volevamo qualcosa che, di primo acchito, vi facesse sorridere per poi stupirvi con sapori e profumi nuovi ma dal sapore un po’ vintage.

Cinque cocktails speciali per la nostra super clientela!

Anno nuovo, vita nuova… alle volte non serve sconvolgere tutto, basta solo saper variare alcune scelte e noi vi possiamo aiutare a scegliere il drink giusto per voi!

Vi lasciamo con un po’ di suspance bevereccia e…Peace & wine a tutti!

Aperitivo Firenze Buca 10 Curiosità

Le origini dell’aperitivo

L’aperitivo é quel momento di relax che molti scelgono dopo una giornata di lavoro, per  due chiacchiere con gli amici, anche in settimana, senza far tardi, per sorseggiare un drink spizzicando in attesa della cena.In compagnia, in due, da soli… l’aperitivo è oramai un rito che riconosciamo come un fine giornata o inizio serata all’insegna del “senza pensieri” mood.

Ma quali sono le origini dell’aperitivo?

A Torino, agli inizi del XX secolo, era abitudine bere del vermouth ( inventato da Antonio Benedetto Carpano) prima di cena, per favorire l’appetito.

Resta Milano, comunque, la città che ha maggiormente dato lustro a questa nuova attività, andando a “colorare” questo momento quotidiano con stuzzichini sfiziosi da accompagnare al drink.

Sappiamo tutti, poi, che è negli anni 70 e 80, con l’idea dell’happy hour, che le due ore che precedono la cena, sono diventate un must a cui molti non rinunciano, oramai anche oltre i confini Italiani.

… giornata stressante? Tutto il giorno in giro per commissioni o altro?Fatevi un aperitivo e tornate a casa col sorriso!  

Curiosità

Leonardo da Vinci e il vino

Come tutti sapete, il 2019 è stato l’anno di Leonardo da Vinci e Firenze lo ha omaggiato a 360°!Anche noi vogliamo farlo a modo nostro, quindi parliamo di una grande passione del GENIO: il vino.

Forse non tutti sanno che il padre di Leonardo, Piero, aveva molti possedimenti e vigne e questo ha segnato fortemente il rapporto, quasi spirituale, che l’artista ha sempre avuto con il vino.

Per lui, questa divina bevanda, era il perfetto equilibrio tra natura, terra e bellezza, un qualcosa che lo ha anche molto ispirato sia nei disegni che negli scritti.

Dal disegno del grappolo d’uva appeso, alla raffigurazione della prima barrique, fino agli scritti quali: “Da noi, gli homini dovrebbero nascere più felici e gioiosi che altrove, et però credo che molta felicità sia agli homini che nascono dove si trovano i vini buoni…”Il vino ricopre un ruolo fondamentale nella vita, la storia e la crescita umana, artistica e geniale dell’uomo più rappresentativo della Toscana nel mondo.

Oggi Leonardo sarebbe considerato un vero e proprio winelover, un genio che sapeva apprezzare la straordinaria consistenza delle cose semplici ma allo stesso tempo eccellenti. 

Un brindisi a Leonardo da Vinci, alla storia, all’innovazione e al vino!

ps: fatevi un giro per Firenze, in molte piazze troverete dei poliedri giganti che riprendono gli studi geometrici di Leonardo da Vinci, simboleggianti le connessioni tra arte, scienza e natura…

… poi gustatevi un bel bicchiere di vino. Buon GENIO a tutti!

Food

Nuova stagione, nuovo tagliere: il Carlo Monni.

E’ arrivato l’autunno, con tutti i suoi profumi, la sua freschezza e un grande potenziale: è la stagione giusta per presentare il nostro nuovo tagliere dedicato a Carlo Monni.

Perchè l’abbiamo chiamato così?perchè, dare un nome alle cose, spesso può essere quella spiegazione breve che serve a capire meglio un concetto.

“si, ma perchè Carlo Monni?”Abbiamo pensato ad un tagliere “vicino”, ad un gusto rustico che racconta a pieno i sapori della Toscana, quella verace, goliardica, che non si perde dietro le apparenze ma, in barba alla “puzza sotto al naso”, va dritta al sodo.

Prodotti semplici, saporiti, quelli che si mettono in tavola in famiglia e con gli amici.

Carlo Monni, nato a “Champs sur le Bisence”, come diceva lui, un uomo falsamente non elegante, che sapeva stare fra e con la gente lasciando comunque sempre il segno. Non potevamo far altro che ricordarlo con qualcosa che ci ha subito fatto venire in mente lui: l’uomo che dava del tu alla terra.

Non gli sarebbe piaciuto avere qualcosa di intitolato, questo lo sappiamo, ma facciamo come lui, di testa nostra, perchè amiamo il cibo, il vino e quattro chiacchiere in compagnia!