Tag: Cocktail Firenze

Cocktail

Un saluto da Buca 10

Cari amici,

che dire, dopo già un mese di stop forzato ma consapevole, sentivamo il bisogno di salutarvi, se pur virtualmente, e di interagire con i nostri affezionati clienti.

Stare a casa può essere difficile ma abbiamo visto quanto grande possa essere lo spirito d’iniziativa di molte persone, il reinventarsi una quotidianità e il cercare spunti di crescita in un momento così delicato.

Come voi seguite noi, noi seguiamo voi e quanto è bello vedere le vostre torte, gli aperitivi in video chiamata e tutte quelle cose “sdrammatizzanti” che fanno un po’ parte del carattere di molte persone.

È un po’ come una grande lezione di yoga collettivo!

Ma bando alle ciance, cosa state facendo? State leggendo buoni libri? E la sera un buon bicchiere di vino ve lo fate mancare? No, non fatelo… in questi due anni assieme vi abbiamo dato spesso consigli “beverecci”, quindi siamo tranquilli e convinti che sapete cosa fare!

Non vogliamo tirarla per le lunghe, solo dirvi che sarà un piacere rivederci quando sarà, perché, come diceva qualcuno: è l’attesa stessa a volte ad essere un piacere! (Riassunto maccheronico).

Allora un saluto anche da noi di Buca 10

Ci siamo

Vi vediamo

Ci seguite

Vi amiamo.

Cocktail

I nostri cocktails dal sapore cinematografico

Ci piace il cinema, ci piace quello italiano e lo volevamo reinterpretare sotto forma di cocktails e… lo abbiamo fatto!

Vi ricordate il film “Lo chiamavano Trinità”? Ora potete berlo, gustandovi il sapore agrodolce che ricorda i colori e le sfumature di una pellicola che ha fatto la storia del genere western all’italiana. 

” Mi conquisti, mi seduchi. Ecco… mi colghi una stella alpina”… Non potevamo non omaggiare un personaggio come la Signorina Silvani, con un drink che vi seduce con irriverenza e, chissà, dopo averlo bevuto riuscirete ad essere ironicamente affascinanti come lei!

“Cippa lippa!”… se volevate qualcosa di corposo e sdrammatizzante, noi lo abbiamo pensato come un drink dai toni duri ma vellutati: un Conte Mascetti, signorile ma ruffiano!

Le banane c’entrano sempre! (Banana Joe) …Si, c’è anche lui nella nostra lista cocktails. Ti arriva subito, come una scanzonata battuta alla Bud Spencer, un colore opaco e un sapore che ti fa fare un giro sul set e poi ti rilassa con un po’ di dolcezza finale.

L’ultimo cocktail è dedicato ad un film tra i più controversi e meravigliosamente audaci del cinema italiano:  travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto…
Cosa è il destino se non qualcosa a cui ci si affida? Allora a questo ci pensiamo noi e vi leviamo anche la fatica di scegliere!

Qualsiasi siano i vostri gusti cinematografici, non dimenticate che tra le belle certezze della vita ci sono i piaceri, quelli semplici, come un bel film e sorseggiare una buona bevuta.

Buona visione… ops, anzi buona “Cocktailvisione”!

Cocktail

Anno nuovo, cocktails nuovi.

Il 2020 vi sembra già una fotocopia del 2019? Avete bisogno di novità, il giusto fremito o una bella botta di vita? Stiamo studiando per voi una “cinquina” magica, in grado di darvi la giusta scossa per affrontare il nuovo anno appena iniziato!

Volevamo qualcosa che, di primo acchito, vi facesse sorridere per poi stupirvi con sapori e profumi nuovi ma dal sapore un po’ vintage.

Cinque cocktails speciali per la nostra super clientela!

Anno nuovo, vita nuova… alle volte non serve sconvolgere tutto, basta solo saper variare alcune scelte e noi vi possiamo aiutare a scegliere il drink giusto per voi!

Vi lasciamo con un po’ di suspance bevereccia e…Peace & wine a tutti!

Cocktail

Vi presentiamo un cocktail: il Panta Rei.

Panta rei, tutto scorre…

Abbiamo ideato questo cocktail pensando ad un gusto forte, elegante ed antico.

Gli ingredienti si mischiano in modo equilibrato, per far si che bevendo, si possa sentire la piacevolezza di uno “scorrere” impetuoso ma delicato.

Whisky e porto le basi predominanti, con un accenno non invasivo di spezie e un colore che ricorda le antiche bevande greche.

Consigliato con un pezzettino di cioccolato fondente, amici e allegria.

Non resta che assaggiarlo, perché tutto scorre, ma se scorre bene è meglio!

Curiosità

Jerry Thomas, il pioniere della miscelazione.

A molti questo nome non dirà nulla, ma per chi ama il mondo della miscelazione, Jerry Thomas è praticamente un mito…

Nato nel 1830 a New York,  passa la giovinezza a girare il paese facendo sia il cercatore d’oro che il barista.Capo barman in diverse città, come New Orleans, Saint Louis e Chicago, decide anche di girare l’Europa al fine di scoprire nuovi gusti e culture, sempre in compagnia della sua preziosa valigia piena di attrezzi del mestiere, rigorosamente in argento!

Jerry non solo inventò svariati cocktails, come il Tom Collins o il suo famosissimo Blu Blazer, ma fu il primo a scrivere una vera e propria guida che codificava le diverse categorie di drinks.

La sua grande peculiarità era la spettacolarità e la capacità di intrattenimento del cliente durante la preparazione dei cocktails.

Una vita avventurosa, quella di Jerry Thomas, che lascia in eredità leggende, aneddoti e mestiere.Ci sembra quasi di vederlo Il “professore”, così veniva chiamato,  mentre fa volteggiare il suo Blu Blazer infuocato dietro il bancone! 

Cocktail

Un drink nel paese delle meraviglie

“Tutti vanno a cavallo o usano il treno, ma il modo migliore per viaggiare è a cappello…” cit. Cappellaio Matto.

Abbiamo ideato un cocktail dal nome magico, il Mad Hatter. Chi, leggendo Alice nel paese delle meraviglie, non ha mai immaginato di bere un tè con lo strambo Cappellaio Matto, circondato da personaggi e paesaggi incantati?

Sognare non deve mai essere un lusso e noi proviamo a farvelo fare con questo drink in tazza che esalta il sapore deciso del gin, la non invasiva dolcezza del miele di castagno, la persistenza del tè verde e la punta speziata della china.

Amiamo farvi vivere momenti incantati e quindi: buon Mad Hatter a tutti.

Avvertenza: da bere sempre, non solo alle 17:00!